SI PUÒ FARE! I VIRALES ANCORA IN CORSA PER IL “PLAY-IN”

Uncategorized

Dal centro di calcolo NASA di Porporano, 26 settembre 2020 – la vittoria ottenuta ieri sera dal Barilla Dukes (3-1) ai danni del Sala Baganza (1-2) fa sì che le speranze viraliche di qualificazione al “play-in” di venerdì 2 ottobre restino intatte. Sì, le probabilità non altissime, ma nemmeno disprezzabili.

I nostri matematici di fiducia, in base all’attuale classifica ed al calendario del 5° turno di regular season (lunedì 28: Collecchio-Onda; martedì 29: Sala-Virales) ci hanno comunicato che:

  1. Il Collecchio (3-0) è sicuro matematicamente del primo posto e, pertanto, giocherà la finalissima per il titolo di campione P.S.L. che si terrà martedì 10 ottobre.
  2. Il Barilla è sicuro matematicamente del 2° posto della regular season e, quindi, della qualificazione al “Play-in” di venerdì 2 ottobre, dove sarà la squadra di casa.
  3. Il terzo posto della regular season, e quindi l’ultimo posto per il “play-in”, se lo contenderanno invece le tre squadre rimaste. E cioè: il Sala si qualifica se batte i Virales (attualmente 0-3) con qualunque punteggio; l’Onda (1-2) si qualifica al “play-in” se batte lunedì il Collecchio con qualsiasi punteggio e se il Sala non batte i Virales il giorno dopo; i Virales, infine, si qualificano al “play-in” se il Collecchio batte l’Onda, se poi battono il Sala e se ottengono una media punti subiti per partita generale minore di Sala e Onda.

Per i nostrI nero-arancio sembra un’impresa ardua ma non dimentichiamo che gli herpessisti hanno già battuto proprio l’anno scorso i maialini della Val Baganza, che il Collecchio pare un rullo compressore con pochi rivali e che quindi è ben in grado di far di un sol boccone dell’Onda e che, soprattutto, gli H.Z.V. vantano, esclusa la capolista, la migliore difesa del campionato. Insomma: in breve basta sperare che il Collecchio compia il suo dovere contro l’Onda e dare tutto quanto martedì 29 contro il Sala.

Come direbbe il Dr Frankenstein (pron. “Franchenstìn”): ” SI PUO FARE!”