ERRORI, LINE-UP FIACCO E UN PO’ DI MALA SORTE CONDANNANO GLI H.Z.V.

NEWS

Troppo forte l’Onda Emilia per i nostri pur combattivi Virales che, nonostante un line-up davvero troppo sterile e nel quale ha brillato con decisione il solo Pomp (4-su-4 di gran classe per il barbuto esterno sinistro), si sono ritrovati in vantaggio per 5 a 0 alla fine del terzo inning.

La sfortuna ci ha messo del suo, aiutata da diverse amnesie difensive: pensate che l’Onda Emilia è stata capace di fare bottino pieno alla quarta ripresa senza battere una sola pallina fuori dal diamante!

Ai radiofonici bastano poi altre due ottime riprese per portare a casa il successo e, così, ai nostri eroi in nero-arancio non è restato che l’onore delle armi.

Ancora una volta la condanna degli herpessisti, a nostro parere, è questa caratteristica da Dr Jekyll e Mr Hyde: eccellente per metà partita e deludenti per l’altra metà.

Il Pigna – dopo ben 7 mesi di attesa – riceve finalmente il premio “MVP 2018” nel corso di una toccante cerimonia pre-partita: una simpatica foto che lo ritrae mentre si rende ridicolo a Gardaland

Finisce così il girone d’andata per gli H.Z.V. con un record ufficiale di 2-4 ed una sola vittoria sul campo, quella all’esordio contro il coriaceo Barilla: ma su questo sarà il bravo Matthew Thorgaard, nell’apposita sezione del sito, a tirare le somme della prima parte della regular season nero-arancio nel sesto capitolo del suo elettrizzante podcast “HZV Radio”. E saranno proprio i Duchi di Pedrignano i nuovi avversari dei Virales mercoledì prossimo, alla vigila dell’evento che tutto aspettano, ovvero la sentitissima “Partita di Don Sergio” di giovedì 30 maggio.

Linescore:

Onda Emilia 0 0 0 4 4 3 0 2 = 13

H.Z. Virales 1 0 4 0 1 0 2 0 = 8

Line-up Virales: 1.Pomp, LF; 2. Mike, P; 3. Wally, 2B/SF; 4. Lillo, CF; 5. Pigna, 3B; 6. Laura, SF/2B; 7. Juan, SS; 8. Wéo, 1B; 9. Mirko, RF (dal 5°, Vale); 10. Paleo, C (dall’ottavo, Patto, PH); 11. Ten, DH (dal 5°, Lo.Ro.San).

Highlights: detto dell’eccellente prestazione del Pomp, ricordiamo anche l’intesa partita di Wally (ancora un triplo per lui), l’ottimo sforzo difensivo dei primi tre inning (tenere l’Onda per così tanto tempo a zero non è cosa da tutti) ed il record storico di ben sei strike-out realizzati dalla nostra pedana.