“INNO ALLA GIOIA”: VIRALES VITTORIOSI ALL’ESORDIO A SUON DI VALIDE

NEWS

La prima partita della stagione sportiva 2019 non poteva iniziare meglio per la nostra beneamata banda nero-arancio: al termine di otto combattute riprese arriva una vittoria sofferta ma meritata contro i “Duchi di Pedrignano”. E certamente la carica giusta è stata data dal toccante pre-partita quando l’intera squadra s’è schierata lungo la linea di foul per cantare con trasporto il nostro commovente inno.

“Se non sei normale… entra nei Virales!”. E, sempre e solo se non sei normale, precipitati dopo questa amena lettura ad ascoltare il primo contributo audio della nostra “HZV Radio” nell’apposita sezione!

Ma bando alle ciance: pronti, via! … L’attacco herpessista si fa subito sentire. Il lead-off Pomp spara una linea contro la mura (come si può apprezzare dal video qui sotto riportato e scaricabile sui vostri bei dispositivi mobili da mille euro e più) e arrivano subito 2 punti per gli HZV.

In ogni caso il Barilla Dukes si dimostra subito arrembante ed approfitta delle incertezza del nostro nacional Mike che deve adattare le proprie parabole al nuovo regolamento. Al termine della prima ripresa i “Duchi” doppiano i nostri, incapaci di realizzare il terzo out difensivo.

Il line-up nero-arancio si dimostra tuttavia inarrestabile: arrivano 4 punti tanto al secondo quanto al terzo inning: addirittura alla quarta ripresa il nostro Tazze compie l’impresa di giornata. Su un lancio interno l’ex Noceto Indians la tocca nel più dolce degli sweet spot e spara la pallina oltre la recinzione: homer-run da due punti e delirio nero-arancio. Il Barilla, dopo essere rimasto a secco nella parte bassa della terza ripresa, bussa per due volte: a fine quinta ripresa i nostri si trovano in vantaggio per 15 a 10.

I battitori nero-arancio, complice anche un aumento di tono della difesa avversaria, un po’ di sfortuna e nonostante la prima valida – all’esordio – di Mirko (“media 1.000” in carriera per il nostro nuovo acquisto!) sbattono contro il “muro” bianco-blù e registrano un triplo zero nelle ultime tre riprese. La difesa nero-arancio, tuttavia, tiene alla grande, anche grazie alle prodezze in campo esterno del Pomp e del Lillo.

A fine ottavo il punteggio arride comunque agli H.Z.V.: il vantaggio da difendere è di 4 lunghezze. L’impresa pare alla portata, ma il disagio, si sa, è sempre dietro l’angolo. Arriva, a basi vuote, il primo out: ma il line-up dei “Duchi” è completo ed insidioso ed ottiene ben tre punti e piazza il punto del pareggio in seconda base. Ma qui arriva il “miracolo”: la giocatrice avversaria – in precedenza autrice di un ottimo RBI single sul foul di destra – incoccia bene la pallina ma essa, beffarda ed infingarda, è preda del Pigna senza che tocchi terra. Il corridore “barilliano” si fa trovare impreparato e, così, sulla via 6-4, viene completato in seconda base il doppio gioco che chiude l’incontro.

Una vittoria meritata, ottenuta contro una squadra coriacea che, ne siamo certi, darà filo da torcere anche alle “big three” del C.P.P.S., ovvero Sala, Cariparma e Onda. Un applauso anche al Barilla, quindi e via ai festeggiamenti, magari un po’ sboccati e scollacciati, ma comunque sempre molto “virales-style” (vedi video qui sotto).

Per il momento, prima di lasciarvi al tabellino ed agli highlights di giornata, ci preme sottolineare l’importanza di questo primo passo compiuto dai nostri beneamati H.Z.V.: ricordiamo infatti che, l’anno scorso, la prima vittoria arrivò solamente a giugno inoltrato.

Un gran bell’inizio, non c’è che dire: tutto merito di Nando e del suo meraviglioso inno! L’appuntamento è per mercoledì prossimo, 10 aprile, quando i nostri eroi affronteranno il Cariparma. Nel frattempo, come sempre… Forza Virales!

  • H.Z Virales 2 4 4 2 3 0 0 0 = 15
  • Barilla Dukes 4 2 0 2 2 1 0 3 = 14

Line-up: 1. Pomp, LF; 2. Tazze, RF; 3. Pigna, 3B; 4. Lillo, CF; 5. Juan, SS; 6. Mike, P; 7. Laura, 2B; 8. Birta, C; 9. Lo.Ro.San, DH (dal 5° Thor, DH); 10. Wally, SF (dal 5° Mirko, SF).

Highlights: in difesa, oltre alle già citate prestazioni monstre del Pomp e del Lillo non possiamo non ricordare la presa al volo “di tetta” della Laura. In attacco, oltre al poderoso home-run del Tazze e alla prima valida di Mirko, ricordiamo i quasi homer di Mike, davvero a pochi centimetri “dalla gloria” in ben due occasioni.